Cronologia: Iglesias nel Sulcis Iglesiente - 1970

anni ‘70

Si comincia a sentire la crisi: la miniera di Monteponi (Iglesias) è costretta a ridurre i cicli produttivi e a ridurre il personale, a causa di politiche dei costi. La miniera passa sotto il controllo statale


 

1986, 1 marzo 

Il Parlamento nazionale vara la legge 64 ("Cassa del Mezzogiorno") attraverso la quale verranno finanziati i più significativi interventi nel Mezzogiorno alla fine degli anni '80


1986, 31 luglio
Viene costituita  la S.I.M. S.p.A. (Società Italiana Miniere S.p.A.), successivamente rinominata , con atto del 30 aprile 1998,  in IGEA S.p.A..
In seguito alla liquidazione dell’Ente Minerario Sardo, così come disposto dalla Legge Regionale 4 dicembre 1998, numero 33, IGEA è stata individuata quale soggetto giuridico operante nell’attività di messa in sicurezza, il ripristino ambientale e la bonifica di aree minerarie dismesse e/o in via di dismissione, agendo nell’ambito dei piani e delle linee di indirizzo provenienti dal suo unico azionista la Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato dell’Industria

 

1990-2000

Nuovi investimenti industriali fallimentari, corruzione e scandali politico-amministrativi. La città di Iglesias si avvia verso il declino economico e sociale. Aprono innumerevoli centri commerciali, soffre il piccolo commercio

 

1990  

Ritorna il dramma della siccità. La gestione delle acque in Sardegna manifesta la sua debolezza cronica


1991

La legge statale 221 del 1991 aveva una dotazione finanziaria di 80 miliardi di lire (circa 40 milioni di euro), metà dei quali finiti nel ripristino ambientale.
Con i fondi della 221 venne finanziata la fabbrica di biciclette Binex che dopo una limitatissima produzione di biciclette nei cinque anni di attività è fallita nel 2003. La lunga vertenza dei lavoratori e la causa per il fallimento ha evidenziato l'uso dei capitali del finanziamento pubblico per  finanziare debiti dello stesso gruppo.
I contributi della 221 hanno finanziato anche il cemento delle infrastrutture, nella frazione di Monte Agruxiau, per l'edificazione del Media LaserLab che avrebbe dovuto impiegare circa 150 lavoratori e diventare una fabbrica di Computer Disk (CD) ad alta tecnologia e  che invece è rimasta incompiuta.

 

1991-98

Chiusura graduale delle produzioni e cessazione delle attività industriali a Monteponi (Iglesias)

 

1992

Tangentopoli iglesiente

 

1993

Nasce il "progetto Isolrock" lana di roccia, grazie ala Legge n. 221/90, volta al reinserimento di ex minatori

 

1997, 23 settembre

La Regione Autonoma della Sardegna, a firma del suo Presidente Federico Palomba, muove istanza per l’ottenimento da parte dell’UNESCO della dichiarazione per il riconoscimento del “valore internazionale” per il “Parco Geominerario della Sardegna”. Tra il 24 ottobre e il 12 novembre 1997 si tiene a Parigi la Conferenza Generale dell’UNESCO che accoglie favorevolmente la richiesta della Regione Sardegna

 

1998, 30 luglio

Il ”Parco Geominerario storico e ambientale dell Sardegna” diventa il primo parco geominerario della rete di geoparchi dell’UNESCO, sotto la presidenza di Giovanni Lilliu. La cerimonia formale si svolge a Cagliari il 30 settembre 1998, alla presenza delle autorità regionali, nazionali e internazionali. Il parco comprende otto siti regionali (Monte Arci, Orani, Funtana Raminosa, Gallura, Argentiera-Nurra, Sos Enattos-Guzzurra, Sarrabus-Gerrei, Sulcis-Iglesiente-Guspinese)


1999  

Il Consiglio regionale della Sardegna approva la legge di tutela e promozione della lingua e della cultura sarda


1999

La società per azioni Rockwool Italia, che produce isolanti in lana di roccia, si insedia nella zona industraile di Iglesias. Con 96 adetti e 25 000 000 di euro di fatturato si attesta, in poco tempo, come la miglior performer della media industria iglesiente.

 

2000-2015

Crisi economica internazionale, carenza di investimenti pubblici e malgoverno dell’economia segnano la città e il territorio del Sulcis Iglesiente all’insegna del degrado economico e sociale (chiusura dei negozi nel centro storico, disoccupazione ai più elevati livelli dal dopoguerra, aumento delle povertà…). La Provincia di Carbonia-Iglesias è una delle più povere d’Italia (ISTAT 2014 e 2015). La cittadinanza reagisce, i commercianti del centro storico si organizzano. Ci sono segni tangibili di un, seppur piccolo, cambiamento in atto. Si attende l’implementazione del “Piano Sulcis” con nuovi investimenti nel territorio… “la storia insegna ma non ha scolari”


2001

Card Net è un’azienda messa in piedi alle porte della zona indusriale di Iglesias con circa 9 milioni di euro provenienti dal Ministero delle Attività Produttive nell’ambito di un "Contratto d’Area finalizzato alla produzione carte di credito". L'azienda, nonostante il nutrito portfolio (che comprende tra le altre società di telecomunicazioni, importanti banche, società petrolifere e istituzioni), fallisce nel 2003 e viene gestita attraverso i curatori fallimentari per otto anni sino al 2011, anno in cui viene acquisita dalla Intellicard (gruppo panamense Inteligenza) che la rimette in moto per un anno e mezzo, alla fine del 2012 l'azienda rallenta, mancano le materie prime, tra lavoro e "pause forzate" le attività proseguono sino a tutto il 2013. Nel 2014 la chiusura e la cassa integrazione per tutti i dipendenti. La lettera di licenziamento è del 2 giugno 2015


2004

Chiusura dello stabilimento Ali (ex Sardal), con il conseguente licenziamento di 56 unità lavorative


2004, 13-29 agosto

Olimpiade di Atene. Il saltatore in lungo iglesiente Nicola Trentin viene selezionato dalla direzione tecnica della nazionale di atletica leggera per partecipare alla XXVIII olimpiade


 

L'atleta iglesiente Nicola Trentin (primatista italiano 2001-3) in azione


2009, 17 aprile

Con una e-mail al sindaco di Iglesias Rockwool annuncia lo smantellamento dell'azienda entro 70 giorni; parte la dismissione dello stabilimento e il licenziamento del personale (Cassa Integrazione per 78 lavoratori)


2010

Crisi senza precedenti del comparto dell'Alluminio in Sardegna. Chiude l'Eurallumina. l'ex Ila e la Sms (ex Sardal). L'Alcoa si prepara al disimpegno degli impianti.


2010-15

Smantellamento della Sanità pubblica iglesiente. Chiusura e trasferimento di reparti da Iglesias a Cagliari e Carbonia. I grossi interessi in gioco prospettano il graduale indebolimento e la futura privatizzazione della sanità pubblica

 

2014

Piano Sulcis. Piano di investimenti per il rilancio dell’economia del Sulcis Iglesiente


2014, 25 luglio

La dirigenza della Carbosulcis annuncia la chiusura nel 2018 (miniere di carbone del Sulcis) e l'apertura di un centro di ricerca sull'energia


2015, 25 maggio

Eurallumina firma il protocollo d'intesa col Governo

 

Iglesias, agosto 2015

 

Questa cronologia è stata ottenuta attraverso la fusione e la mescolanza di contenuti provenienti dalla rete (merging) e da alcuni testi, articoli e discorsi parlamentari citati tra i riferimenti e le letture consigliate e ai quali si rimanda per un approfondimento. Il suo contenuto è dichiaratamente non originale, basato sulla rielaborazione e sintesi dei contenuti citati e adattati alle esigenze, di diffusione di informazioni corrette, di questo sito. Mi scuso per eventuali imprecisioni e/o omissioni.

 

Letture consigliate

  • Breve di Villa di Chiesa di Sigerro  
  • Goffredo Casalis, Iglesias - Dizionario geografico Vol. VIII, 1841
  • Mario Fazio, Inganno Nucleare (rif. politica dell'energia dell'on. Giuseppe Tocco), Einaudi 1978
  • Angelo Corsi, Socialismo e fascismo nell’Iglesiente, Edizioni della Torre 1979, a cura di Francesco Manconi
  • Giuseppe Fiori, “Il cavaliere dei rossomori”, Einaudi 1985
  • Tangheroni Marco, La città dell'argento, Liguori 1985
  • Goffredo Casalis, Iglesias, copia anastatica del “Dizionario geografico storico-statistico-commerciale degli stati di S. M. il Re di Sardegna”, 1841, Atesa Editrice 1985
  • A. Ingegno, Iglesias un secolo di tutela del patrimonio architettonico, Oristano 1987
  • Barbara Fois. Lo stemma dei quattro mori – Breve storia dell’emblema dei sardi, Delfino Editore 1990
  • Francesco Cesare Casula, Breve storia di Sardegna, Delfino Editore 1994
  • Giulio Boi (a cura di), Associazione Mineraria Sarda: un secolo di attività e di cultura, Iglesias 1996
  • Salvatorico Serra, Conflitti sociali e ambiente di vita e di lavoro nelle miniere sarde (11 agosto 1997) 
  • Salvatorico Serra, Un'antica civiltà del futuro "Profilo storico del settore minerario sardo nella storia della Sardegna dalle origini ai giorni nostri (8-11 luglio 1997) 
  • Giovannetti Daverio, E le sirene smisero di suonare. Uomini e miniere nella Sardegna del sud, Aipsa 1999
  • [in sardo] Franziscu Cesare Casula, S’Istoria de Sardinna, Delfino Editore 2000 [con cartine e tavole cronologiche]
  • 1901-2001 Processo contro Giuseppe Cavallera "Quando chiedere la dignità del lavoro era un reato" (AUSER Carloforte 2001)
  • Giovannetti Daverio, Gli anni delle lotte minerarie. Cronistoria delle battaglie politico-sindacali nel Sulcis-Iglesiente 1947-1960, Aipsa 2002
  • Roberta Mocco, Inchiesta sulla Zona Industriale di Iglesias (Sardinews, pp. 8-9, febbraio 2003)
  • Attilio Mastino, Storia della Sardegna antica (Il Maestrale, 2005)
  • Cherchi Francesco, All'ombra de' cipressi. Il cimitero monumentale di Iglesias, Aipsa 2006
  • Francesco Cesare Casula, Dizionario Storico Sardo, Società Editrice “L’Unione sarda” su licenza Carlo Delfino Editore 2006
  • Scuola Civica di Storia (Comune di Iglesias) 2007-09, Taphros (Olbia) 2007-09
  • Giampaolo Atzei e Licia Meloni, La Società Operaia Industriale di Mutuo Soccorso di Iglesias (125 anni di storia, 1884-2009), Quaderno n.4/2009, Iglesias 2009
  • Ottelli Luciano, Monteponi (Iglesias-Sardegna), Delfino 2010
  • Roberto Poletti, Il palazzo comunale di Iglesias, Edizioni Città di Iglesias 2010
  • Maria Dolores Dessì, Il fascismo al governo [di Iglesias], Ass. Culturale UNLUS “Remo Branca” - Iglesias 2010
  • Paola Pruna, Remo Branca: il suo impegno umano e intellettuale per Iglesias, Ass. Culturale ONLUS “Remo Branca” - Iglesias 2010
  • Remigio Cabras, Speciale Tangentopoli: sentenze, documentazione (Iglesias, 2015) 

 

Atti parlamentari

  • Sulle condizioni dell'industria mineraria nell'isola di Sardegna - "Relazione alla Commissione parlamentare d'inchiesta" Quintino Sella, Firenze, Tipografia Eredi Botta (1871), Ristampata da Illisso 1999   
  • Discorsi parlamentari (1921-22) che citano l'eccidio (archivio digitale della camera dei deputati
  • Emilio Lussu, Discorso parlamentare (18 marzo 1922)
  • Emilio Lussu, Discorso parlamentare (19 giugno 1922, “sulle provocazioni della polizia, commesse il 28 maggio contro pacifici operai a Iglesias e sui provvedimenti presi specie a carico del commissario di pubblica sicurezza Micucci che pubblicamente oltraggiava l’onorevole Corsi […]”.)
  • Discorso dell'on. Giacomo Mateotti in parlamento (30 maggio 1924, “L’elezione, secondo noi, è essenzialmente non valida, e aggiungiamo che non è valida in tutte le circoscrizioni”, “[…] ad Iglesias il collega Corsi stava raccogliendo le trecento firme e la sua casa è stata circondata […]”)    
  • Discorso dell'on. Antonio Gramsci in parlamento (16 maggio 1925, “Il disegno di legge contro le società segrete è stato presentato alla Camera come un disegno di legge contro la massoneria; esso è il primo atto reale del fascismo per affermare quella che il partito fascista chiama la sua rivoluzione […]”)  

 

Biografie rilevanti

  • Giuseppe Cavallera 
  • Angelo Corsi  
  • Antonio Gramsci  
  • Emilio Lussu  
  • Giacomo Matteotti  

 

Film consigliati

  • Rosi Francesco, Uomini contro, Italia 1970
  • Vancini Florestano, Il delitto Matteotti, Italia 1973
  • Del Fra Lino, Antonio Gramsci: i giorni del carcere, Italia 1977
  • Salvatore Sardu, Addì 11 maggio, Italia 1981
  • Cabiddu Gianfranco, Il figlio di Bakunin, Italia 1997

 

Altri siti d'interesse

 

Articoli più letti - Memoria


 

     


Hanno detto...

Il world wide web ha le potenzialità per svilupparsi in un'enciclopedia universale che copra tutti i campi della conoscenza e in una biblioteca completa di corsi per la formazione.

Richard Stallman (New York, 16 marzo 1953)

 

Segnala un evento storico rilevante, segnala (fornendo il link) una fonte multimediale attinente (immagini, video, audio)

Segnala errori e imprecisioni. Grazie.

Aggiungi commento

Puoi commentare liberamente anche in forma anonima.

Codice di sicurezza
Aggiorna

Commenti   

 
+10 # Sergio 2015-06-21 11:50
Mancano i tentativi falliti (con soldi pubblici!) Binex, Cardnet e fabbrica di CD, ma anche riusciti come il calzaturificio di Iglesias, che forse non tutti ricordano perche troppo giovani forse
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+7 # Mauro 2015-06-21 15:17
Se vi è possibile fornite dati e riferimenti.
Grazie!
NB Vale per tutti i post di questa pagina.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+3 # G. 2015-07-07 15:18
Ma il Crobu non è stato chiuso?
E poi il palazzo della exprefettura (?) in corso colombo, non potrebbero fare un museo territoriale, una pinacoteca, un museo archeologico? Insomma qualche cosa di stabile per il turismo? Ehehehe non faranno mai un ca..o!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+8 # Giulio 2015-06-21 15:23
Mancano gli ospedali (S. Barbara vecchio/nuovo, Crobu e CTO) e anche il campo sportivo e la squadra Monteponi... e tante altre cose :)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+4 # Mauro 2015-07-06 10:12
Grazie per il suggerimento! Se avete dei riferimenti (link) interessanti, indicateli in un post. Grazie
NB mi faciliterebbe il lavoro...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+5 # noions 2015-07-10 16:21
Buona idea, peccato che gli iglesienti siano molto pigri e inadatti ad una iniziativa come questa, in toscana o in emilia avrebbero partecipato in molti a definire una memoria comune. Continuate così!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+3 # B. 2015-08-20 12:50
Autopala Montevecchio non una semplice "pala meccanica"
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione