Cronologia: Iglesias nel Sulcis Iglesiente - Dopoguerra

1944, 27 gennaio     
Istituzione dell’Alto Commissariato italiano per la Sardegna


1944, 1 maggio

Prima festa dei lavoratori in Italia


1946, 2 giugno    

Nel referendum nazionale per scegliere tra monarchia e repubblica in Sardegna 60,9% dei voti va alla monarchia il 39,1% alla repubblica

 

1946, 16 ottobre

Nel Sulcis: primo contratto di categoria firmato nel dopoguerra (valido due anni)

 

1947, gennaio

Agitazione dei lavoratori delle miniere carbonifere (Carbonia) per la scrasità di viveri. Vengono fatte esplodere delle cariche di dinamite. L'ingegner Roston (direttore della Carbosulcis) viene costretto a firmare un accordo, ricusato dall'Associazione degli industriali. In totale 21 arresti

 

1948, 18 aprile

Prime elezioni politiche della Repubblica (prevale la DC)


1948, 20 giugno

Viene innaugurato il Campo Sportivo Monteponi

 

1949, 14 gennaio - 9 febbraio

Nuova vertenza sindacale a Iglesias e nelle miniere limitrofe. La vertenza si conclude dopo circa tre settimane con un aumento del salario

 

1949, 8-9 maggio        

Prime elezioni regionali della Sardegna


1949-52

Ripetuti conflitti tra l'Associazione degli industriali e i sindacati. Nasce LCGIL

 

1949, 15 luglio

Il Sant'Uffizio scomunica il Partito Comunista

  

1950

Aligi Sassu dipinge l’affresco intitolato “La Miniera” su una parete della foresteria della miniera di Monteponi (Iglesias)


Affresco di Aligi Sassu ("La Miniera" 1950, 300 cm. x 960 cm. su muro)

1950

Introduzione di una autopala, particolare "pala meccanica" (attribuita a William Otis nel 1837 con funzionalità di escavatore e commercializzata negli Stati Uniti),  per il sollevamento e il trasporto del materiale delle miniere di Montevecchio, ideata dal meccanico Sig. Freni e il cui brevetto venne venduto alla svedese Atlas Copco che la commercializzò con successo in tutto il mondo

 

1950-60

Monteponi diventa uno dei centri minerari più importanti in Europa per la produzione di blenda zincifera e galena argentifera

 

1951

Carbonia raggiunge i 47000 abitanti


1952

Scoperta casualmente da tecnici e operai dellla miniera di San Giovanni (tra i comuni di Iglesias e Gonnesa) la formazione della "grotta di santa Barbara" viene collocata dagli studiosi  attorno a 500 milioni di anni fa (nel cambriano inferiore). Si accede all’interno attraverso un foro  servito da una scala a chiocciola. È costituita da una sala a pianta ellittica, di diametro maggiore pari a 70 m. e altezza 25 m., con importanti colonne di aragonite e concrezioni calcaree di svariate forme e dimensioni tra le quali quelle "a nido d'ape"; è presente un piccolo "lago" di 20 m. di diametro


1952, 8-9 maggio

Primo Consiglio Regionale della Sardegna


1953, 3 luglio - 11 luglio

Nuovi licenziamenti annunciati (300 operai e 32 impiegati) dall'AMMI SAPEZ (Carbonia). Scioperi sino alla sospensione dei licenziamenti che diventano "sospensioni": nascono i primi licenziamenti mascherati


1955
Viene attivata un'impresa di media dimensione (poco più di 100 addetti) nel settore calzaturiero a partire da una piccola attività artigianale

1956  

La Sardegna viene collegata con la rete televisiva nazionale


1958
L'ospedale F.lli Crobu (preventorio pediatrico antitubercolare) di Iglesias diventa operativo. L'ospedale costruito ex novo dall'INPS all'inizio degli  anni cinquanta, quando al vertice dell'istituto di previdenza sociale c'era l'ex sindaco di Iglesias Angelo Corsi. L'ospedale, dedicato a due fratelli iglesienti morti nella prima guerra mondiale, legati alla famiglia Rodriguez donataria del terreno, furono gli architetti Michele Raffo e Raffaello Mattiangeli, che realizzarono un edificio moderno di  ben 390 posti letto distribuiti in spazi luminosi  e funzionali alle esigenze del personale orientato alla gestione di lunghe degenze (12-24 mesi) legate spesso a malattie infettive pediatriche. Nei primi trent'anni di attività vennero gestiti oltre 9.000 casi e nel 1983 fu il primo ospedale sardo a organizzare e gestire spazi per il pernottamento dei genitori dei piccoli pazienti dell'ospedale. Il personale raggiunse le 200 unità negli anni '80

1959, 12-14 ottobre - 27 novembre

Sciopero a Monteponi e Campo Pisano (Iglesias) per le rivendicazioni salariali. La vertenza si chiude favorevolmente a Roma, con la firma di un nuovo contratto


1962, 11 giugno         

Viene varata la legge 588 con cui si finanzia il "Primo Piano di Rinascita".

Le risorse dello Stato che dovevano essere aggiuntive rispetto a quelle trasferite alla Regione, divennero invece sostitutive.

Il Piano complessivamente verrà considerato un fallimento


1966
Pietro Allori, nativo di Gonnesa, fu nominato canonico della chieda di santa Chiara (cattedrale), svolgendo accanto alle mansioni di responsabile della musica liturgica della cattedrale, il compito di vicecancelliere presso la curia della stessa diocesi. A tutt'oggi considerato il maggiore compositore sardo di musica sacra: ha lasciato 500 mottetti, 27 messe (13 in latino e 14 in italiano), album didattici per chitarra, organo e pianoforte e tanta altra musica liturgica e profana in lingua italiana e sarda.


1968

La cantante iglesiente Marisa Sannia si classifica seconda al Festival di Sanremo con la canzone "Casa bianca", scritta e musicata interamente da Don Backy e cantata in coppia con Ornella Vanoni e parte della colonna sonora del film "Alfredo Alfredo" di Pietro Germi

 

Aggiungi commento

Puoi commentare liberamente anche in forma anonima.

Codice di sicurezza
Aggiorna

Commenti   

 
+10 # Sergio 2015-06-21 11:50
Mancano i tentativi falliti (con soldi pubblici!) Binex, Cardnet e fabbrica di CD, ma anche riusciti come il calzaturificio di Iglesias, che forse non tutti ricordano perche troppo giovani forse
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+7 # Mauro 2015-06-21 15:17
Se vi è possibile fornite dati e riferimenti.
Grazie!
NB Vale per tutti i post di questa pagina.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+3 # G. 2015-07-07 15:18
Ma il Crobu non è stato chiuso?
E poi il palazzo della exprefettura (?) in corso colombo, non potrebbero fare un museo territoriale, una pinacoteca, un museo archeologico? Insomma qualche cosa di stabile per il turismo? Ehehehe non faranno mai un ca..o!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+8 # Giulio 2015-06-21 15:23
Mancano gli ospedali (S. Barbara vecchio/nuovo, Crobu e CTO) e anche il campo sportivo e la squadra Monteponi... e tante altre cose :)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+4 # Mauro 2015-07-06 10:12
Grazie per il suggerimento! Se avete dei riferimenti (link) interessanti, indicateli in un post. Grazie
NB mi faciliterebbe il lavoro...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+5 # noions 2015-07-10 16:21
Buona idea, peccato che gli iglesienti siano molto pigri e inadatti ad una iniziativa come questa, in toscana o in emilia avrebbero partecipato in molti a definire una memoria comune. Continuate così!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+3 # B. 2015-08-20 12:50
Autopala Montevecchio non una semplice "pala meccanica"
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione