Articoli

Passi verso la costruzione di politiche locali - Altri esempi

  

Altri esempi di politiche pubbliche locali

Solo a titolo di esempio, elenchiamo alcune azioni concrete caratteristiche di un rinnovato interesse delle politiche pubbliche per il soddisfacimento dei bisogni delle comunità locali, evitando di realizzare iniziative che non si integrano tra loro e creando contesti di alta efficienza e riduzione dei costi di gestione, ambientali e sociali, ad esempio concentrando iniziative simili in spazi attrezzati, appositamente selezionati.


Terraadattare le attività umane al territorioreperire finanziamenti per l’automazione 

  • Selezione di terreni pubblici (in numero, qualità e estensione) adatti alla coltivazione agricola e formazione di cooperative o piccole imprese in relazione tra loro e consorziate in una struttura per lo stoccaggio, il trasporto e la distribuzione dei prodotti locali (per il consumo locale e per l’esportazione)
  • Selezione di aree industriali per la realizzazione di impianti per il trattamento e la conservazione di prodotti agricoli, ittici, dell’allevamento e caseari
  • Selezione di aree industriali automatizzate e attrezzate per lo stoccaggio, la selezione e il trattamento di materiali provenienti dal riciclo di rifiuti
  • Bonifiche selettive e individuazione delle priorità in base all’utilizzo post-bonifica e all’uso produttivo futuro delle zone da bonificare
  • Riforestazione e cura delle zone boschive con prelievo sistematico di materiali vegetali da avviare al trattamento come biomassa
  • Individuazione di zone da avviare alla riforestazione produttiva per la produzione di legno

Acqua  integrare le tecnologie esistenti per la completa potabilizzazione, di elevata qualità, dell’acqua disponibile 

  • Selezionare aree distanti dai centri abitati, atte ad ospitare centri di trattamento a ciclo continuo delle acque reflue e reattori per il trattamento della biomassa
  • Selezionare un’area in disuso per realizzare un centro acquatico polifunzionale
  • Valutare l’impatto ambientale di un piccolo dissalatore dell’acqua marina per usi turistici
  • Realizzare case dell’acqua da distribuire nel territorio cittadino (piazze e giardini)
  • Diffondere, promuovere e pubblicizzare l’acqua pubblica come bene irrinunciabile delle comunità

 

Energia e materie primeutilizzare più fonti di energia da unire insieme in un sistema di produzione, ad altissimo livello d’integrazione

  • Solare (selezionando zone adatte e a basso impatto ambientale)
  • Eolico (curando la scelta dei terreni e il vantaggio economico e ambientale per le comunità)
  • Biomasse (da riforestazione e cura forestale e boschiva)
  • Biomasse (da trattamento dei reflui fognari)
  • Biocombustibili (da canna da zucchero, alghe…)
  • Reattori per il compostaggio dei materiali organici
  • Oli usati (saponi…)
  • Alluminio, ferro e metalli riciclati…


Conoscenzarendere disponibili luoghi di relazione, spazi pubblici per l’incontro fisico reale delle capacità creative e progettuali del territorio 

  • Creare luoghi di relazione e incontro e garantirne il popolamento organizzato e incentivato
  • Potenziamento delle strutture bibliotecarie e dei centri culturali con la scelta accurata dei materiali e degli strumenti di studio
  • Creazione di seminari tecnici diversificati su temi applicativi (continuativamente durante il corso dell’anno) coinvolgendo cittadini qualificati e studenti
  • Creazione di un fitto calendario di seminari umanistici atti a potenziare il senso di comunità, di condivisione, di cooperazione, di bene comune e di sviluppo sostenibile
  • Creazione di basi di dati pubbliche, informate  e su base volontaria, per mettere in relazione le competenze del territorio e favorire l’incontro tra domanda e offerta locale di lavoro
  • Attivazione di curricula scolastici
    • in ambito tecnico agronomico
    • in ambito tecnico del trattamento alimentare
    • in ambito tecnico dei materiali (riciclo e riuso)
    • in ambito sportivo e della salute psico-fisica
    • in ambito economico finalizzato alla creazione d’impresa (start-up)
    • in ambito commerciale finalizzato al marketing territoriale e alla negoziazione internazionale

 

È importante immaginare scenari possibili, semplici ed efficaci e sostituire le complicazioni con le relazioni, sostituire le visioni monolitiche e grandiose con l’integrazione di più scenari indipendenti ma strettamente collegati tra loro, come gli organi di un corpo la cui forza e armonia viene decisa dalla compenetrazione e specializzazione delle funzioni e la salute dalla cura di ogni singola funzionalità indipendente.


 

Articoli più letti - Azioni possibili

 

 

 

     

 

 

Aggiungi commento

Puoi commentare liberamente anche in forma anonima.

Codice di sicurezza
Aggiorna