Articoli

Benessere e aspirazione alla felicità - Racconandazioni

Le raccomandazioni della “Commissione Stiglitz-Fitoussi-Sen”

Sempre a testimoniare la crescente attenzione del mondo politico sul tema della misura del benessere, il presidente francese all’inizio del 2008, ha incaricato gli economisti Jean-Paul Fitoussi, Joseph Stiglitz e Amartya Sen, di riflettere su come cambiare gli indicatori dello sviluppo economico. Sono state individuate le seguenti raccomandazioni per la costruzione degli indici di benessere economico.

  • Per valutare il benessere materiale bisogna analizzare i redditi e il consumo, piuttosto che la produzione.
  • Impostare l’analisi dal punto di vista delle famiglie, guardando al reddito e ai consumi delle famiglie (prendendo cioè in considerazione tasse, prestazioni sociali e servizi forniti dallo Stato, come la sanità e l’istruzione, e interessi sui prestiti che le famiglie pagano).
  • Considerare, oltre al reddito e al consumo, il patrimonio delle famiglie, distinguendo tra chi spende tutto per consumi, accrescendo il benessere immediato, e chi invece risparmia per il benessere futuro.
  • Dare maggiore importanza alla distribuzione dei redditi, del consumo e del patrimonio.
  • Estendere gli indicatori alle attività non legate direttamente al mercato.
  • Migliorare la valutazione di sanità, educazione, attività personali e condizioni ambientali, mediante calcoli oggettivi e strumenti a carattere soggettivo (sondaggi).
  • Valutare in maniera esaustiva le ineguaglianze rispetto alla qualità della vita, calcolando le differenze tra individui, tra diversi gruppi sociali, per genere e per generazione.
  • Realizzare indagini per capire come le evoluzioni in un settore della qualità della vita hanno ripercussioni su altri.
  • Gli istituiti di statistica dovrebbero rendere disponibili le informazioni necessarie per creare un indicatore sintetico della qualità della vita;
  • L’utilizzo congiunto di misure di benessere oggettive e soggettive fornisce indicazioni essenziali per misurare la qualità della vita;
  • Definire una griglia di indicatori per misurare la "sostenibilità" del benessere questione questa complementare al benessere attuale e quindi da esaminare distintamente;
  • Definire una griglia di indicatori di sostenibilità ambientale che consentano di misurare il livello di pericolo conseguenza del danneggiamento ambientale.

 

Alcuni indici preesistenti possedevano alcune caratteristiche complanari con le suddette raccomandazioni.

Aggiungi commento

Puoi commentare liberamente anche in forma anonima.

Codice di sicurezza
Aggiorna